MUSICA - IO, CARLO

Pubblicato da FLAVIO |









Chi mi conosce un pò bene avrebbe scommesso anche le mutande che il pimo post riguardante la musica l'avrei dedicato a Tiziano Ferro.
Sbagliato !
Ho deciso di dedicare il primo post riguardante la musica ad un artista emergente che secondo me vale tanto oro quanto pesa.
La sua "l'ego" mi ha totalmente demolito le corde emozionali e il video lo trovo di una bellezza sconvolgente.
Le sue musiche sono molto simili a ritornelli, e in qualche modo ti portano a riportare alla superficie il fanciullo che c'è in te.
Le informazioni che ho su questo cantante le ho recuperate su Wikipedia.
Cantautore di origine tedesche, nato nel 1971. frequenta il conservatorio e poi si iscrive a scienze politiche.
A 18 anni impartisce lezioni di body building e inglese.
Nel 2002 si occupa della produzione di artisti del calibro dei Simply Red (con le canzoni So Not Over You e Perfect Love).
Nel 2006 arriva la svolta con l'album " In perenne riserva" con lo pseudonimo di Io,Carlo.
Diciamocela tutta ... io l'album l'ho scaricato dal mulo, e in un secondo momento l'ho comprato originale. Ma cosa ne penso della pirateria musicale ve lo scriverò in un altro post.
L'artista ha un suo spazio su myspace
Se avete voglia e tempo dateci un'occhiata.
Per il momento guadatevi i video dei due singoli usciti "danziamo" e "l'ego" e fatemi sapere che cosa ne pensate.


Labels:




GIOVANI D'OGGI

Pubblicato da FLAVIO |


Il sovrintendente della polizia postale di Udine, inoltratosi in una chat alla ricerca di una rete di pedofili si è imbattutto in una singolare offerta : in cambio di una ricarica per il cellulare una foto nuda di una sedicente 15 enne.
Pensando di trovarsi di fronte ad uno sfruttamento di prostituzione minorile ha alleratato i colleghi e dopo aver effettuato la ricarica ed avere ricevuto la foto ha avuto una notizia inaspettata.
Infatti, non solo non c'era nessuna adulto dietro questo scambio ma la la ragazzina protagonista stava effettuando la contrattazione tramite un pc dell'istituto superiore da lei frequentato.
E' immediatamente scattata la denuncia a piede libero, archiviata però dal pubblico ministero, in quanto il fatto non costituisce reato.
E' preoccupante vedere come i giovani facciano del loro corpo merce di scambio per vile denaro.
E' sconcertante la totale manacanza di insegnamento dei valori morali da parte dei genitori e delle istituzioni.
Non c'è da stupirsi visto che i modelli che la società oggi ci offre sono modelli in negativo, e soprattutto le donne sono ancora rappresentate come piccole bamboline ad uso e consumo del maschio.
Come possiamo dare loro dei modelli come due ragazze che ballano seminude su un bancone di
un tg satirico e sperare che non tentino l'emulazione su un cubo in discoteca?
Come posiamo fare di una prostituta d'alto bordo, finita al pronto soccorso per abuso di droga dopo una notte di sesso con un onorevole, un nuovo personaggio mediatico e sperare che le ragazzine di oggi non tentino l'emulazione?
Come possiamo infarcire dei ragazzini con ormoni in circolo di calendari osceni e sperare che le compagne per sentirsi accettate non facciano calendari casalinghi ?
Si stanno totalmente perdendo i valori ?
O sono i modelli di riferimento che sono sbagliati ?
C'è da stupirsi se un ragazzino vuole fare il calciatore e una ragazzina la velina ?
Credo di no, visto che i modelli di bellezza e figaggine sono quelli.
Ho avuto modo di fare un giro su un sito molto noto di condivisione di profili e foto fateci un giro facendo una ricerca mirata ...
Pose amiccanti e scollature peccaminose per le fanciulle, pettorali in vista per i maschietti.
Nell'era di internet è difficile mettere in mostra il cervello ma i media vogliono darci una mano ?


Labels: , ,




VIA I GAY DALLA TV

Pubblicato da FLAVIO |





E così sembra proprio che non fosse una farsa ...
E la produzione di "amici" ha deciso all'improvviso di mettere in sfida il bel Sebastiano e farlo accomodare fuori dalla porta senza neanche dargli il tempo di dire due parole.
E' sconcertante sapere che tra gli autori di amici ci sia anche un certo Luca Zanforlin, fondatore tra le altre cose di gay.tv.
Lo stesso Luca in questi giorni aveva chiesto ai ragazzi di astenersi dal parlare davanti alle telecamere dell'accaduto tra Cassandra e Sebastiano e di non nominare la parola gay.
Oggi in sfida sembrava tutta un'enorme farsa.
Da una parte il bel Sebastiano e dall'altra un ragazzetto dal fare tamarro eterissimo.
I motivi dell'esclusione di Sebastiano ?
" Devi capire chi sei e conoscerti, in senso teatrale " ( eh bhe, cosa avevate capito ? )
E quando lui prova a ribattere " Io so chi e cosa sono " implacabile la pubblicità e la sigla.
Quindi il messaggio neanche troppo subliminale è che gay=cattivo , etero=bravo
Il secondo messaggio è gay=bravo solo se represso e non dichiarato.
Fischi e mormorio da parte del pubblico tanti quanto l'assenza di reazione da parte dei compagni di corso ( sapevano già tutto ? )
Ovvio che nessuno ammetterà mai che l'omosessualità ha qualcosa a che fare con l'eleminazione ma mi sembra palesemente chiaro.
Sconcertante e scadente decisione ( quella di sbattere fuori un concorrente solo perchè gay ) di uno sconcertante e scadente programma televisivo.

Stempero un pò la polemica, se mi è permesso : Se Sebastiano ha bisogno di una spalla su cui piangere io mi offro volontario ....


Labels: , ,




IN QUESTO MONDO DI ....

Pubblicato da FLAVIO |


Si chiama Marco Ahmetovic ed è di etnia rom. Intorno a lui si stanno scatenando le polemiche.
Quest'uomo il 25 aprile di quest'anno era completamente ubriaco alla guida del suo furgone quando ha travolto ed ucciso un gruppo di giovani ad Ascoli Piceno.
Le vittime sono Eleonora Allevi, 19 anni, Davide Corradetti, 16 anni, Danilo Traini, 17 anni. L'altro ragazzo deceduto è Alex Luciani, 15 anni, che è spirato durante il trasporto al nosocomio del vicino capoluogo. E' andata meglio a Leonardo Allevi, 16 anni, fratello di Eleonora, che se l'è cavata con 30 giorni di prognosi.
Ma si sa che la giustizia italiana è piena di buchi e di inganni così in primo luogo il giudice ha condannato quell'essere agli arresti domiciliari anzichè al carcere.
Qual'è il problema ? semplice. Un domicilio un rom non ce l'ha, così è stato confinato a spese dello stato ( e dei contribuenti ) in un recidence vista mare.
Può un assassino andare in vacanza ? e può andarci a spese dello stato ?
E già su questo potremmo dibattere per ore.
Come se non bastasse il nostro benamato rom ha deciso di darsi agli affari.
Ebbene si ... perchè il nostro Marco è diventato testimonial di "romjeans" una linea di abbigliamento creata apposta per lui ...
Se la notizia non venisse da fonti più che affidabili verrebbe da pensare ad uno scherzo.
Onorario per la sua immagine 40mila euro. E nuovi contratti per nuovi capi di abbigliamento.
Il suo agente si difende : " è il mio lavoro, è la società che crea questi nuovi mostri"
Ed è addirittura in arrivo un libro ... " anche io sono un essere umano" . Ah si ? a me sembrava che fosse peggio di una merda.
E beffa delle beffe altri soldi sono in arrivo per una campagna per la guida sicura e la prevenzione delle stragi del sabato sera. Oltre il danno anche la beffa ... Mi viene solo da scrivere VERGOGNA ! VERGOGNA ! VERGOGNA !


Labels: , , , ,




... E LA CHIAMANO ARTE

Pubblicato da FLAVIO |





Vi do degli indizi e voi cercate di capire di cosa sto parlando ....
Un cane legato ad una catena lasciato senza bere e senza mangiare, delle zebre sul monte bianco, un asino in barca, una gallina imbalsamata sodomizzata da una statua, un cavallo imbalsamato appeso ad un soffitto ...
Non ditemi che non ci siete arrivati.
Dai è facile : sto parlando dell'arte ! Si, arte. Presente Raffaello, Michelangelo, Giotto ?
Bhe, certo siamo nel 2007 e l'arte è cambiata, o almeno il concetto di arte.
Tutto nasce da una notizia di poche settimane fa.
Un certo Guillermo Habacuc Vargas, futuro rappresentate del proprio paese alla biennale del centro america 2008 ha esposto in Costa Rica la sua ultima installazione : Un cane legato in una stanza a cui era vietato dare da mangiare e da bere.
E nessuno dei visitatori ha messo fine alla tortura disumana che stava visionando.

Allora esperti di tutto il mondo hanno cominciato ada interrogarsi sul concetto di arte e sulla giustizia di una simile opera.


E andando a ben vedere questo artista non è l'unico a utilizzare gli animali in maniera impropria.
prendiamo ad esempio un certo Maurizio Cattelan : le sue più famose opere si avvalgono della rappresentazione di cavalli imbalsamati. Il più famoso, un cavallo imbalsamato appeso al soffito è esposto al castello di Rivoli in provincia di Torino. Simbolo dell'attaccamento alla vita da parte degli esseri viventi, secondo l'artista. Si fosse appeso lui per i coglioni forse lo coglievo meglio il concetto.




E poi ancora ... il coreano Liu Ding all'ultima esposizione di Artissima ha esposto una statua che sodomizza un gallo imbalsamato.

Un paio di anni fa sempre ad Artissima , a Torino un filmato di un cinese che schiantava con violenza gatti sul pavimento era stato ritirato dopo i primi giorni.
E che dire della nostra connazionale Paola Pivi. La sedicente artista usa lo stranimento degli animali posti in contesti innaturali e situazioni estreme, ecco quindi comparire struzzi in mare, asini in barca e due zebre sui ghiacciai del monte Bianco ( poi morte per lo sbalzo climatico ).








La mia domanda è : cosa vuole rappresentare un artista con la violenza su un essere vivente o imbalsamato ? Qual'è il confine tra arte e violenza ? siamo in grado di distinguere l'arte dalla stupidità ? O il nostro cevello è talmente assuefatto alla violenza che non riusciamo più a districarci ?
e soprattutto : è arte o demenza dell'artista ?






Labels: , , , , ,




IL RE E' NUDO

Pubblicato da FLAVIO |





La storia è di per se molto semplice e banale , eppure singolare per la tv italiana.
Rari i coming out, quasi unici gli outing. Strisci su sky della ormai vetusta trasmissione di Maria de Filippi, famigerato Amici.
Fioretta Mari impone un esercizio a due alunni Cassandra e Sebastiano.
Lui fa la parte del palo lei gli gira intorno.
L'insegnante incita la ragazza : scrollalo, colpiscilo.
Lei tentenna e poi strattonandolo esordisce : " perchè ? perchè amiamo la stessa persona ? "
GELO
lui si accascia con le lacrime trattenute a stento, lei vola nell'angolo.
I compagni di corso sono smarriti, attoniti.
Fioretta Mari si consulta con un collega : " dimmi che fare, qui la cosa è grave"
Grave cosa gentile professoressa ? Forse che il bambino abbia gridato che il re è nudo ?Grave che si sia saputo che c'è un omosessuale nella trasmissione ? Ma signora carissima, già lo sapevamo !
Ma si sa, the show must go on e la prof chiama altri due allievi. Sebastiano al colmo ormai della disperazione chiede di uscire ma la risposta è secca : " se hai le palle resti lì seduto "
... Poi dopo l'arrivo delle forze armate speciali e di tutto il cast si decide per trasmettere il chiarimento tra Sebastiano e Cassandra.
A lei piace tale Francesco, a sebastiano non piace ma sono molto amici e lei è gelosa ...
baci e abbracci, tarallucci e vino.
Quello che mi ronza nella testa però è un dubbio legittimo : E se fosse stata tutta una pantomima ?
Pensateci bene : uno scoop che non è scoop , una trasmissione in declino, il gay come target di pubblicità e un attore che durante un esercizio di recitazione non riesce ad uscire da se stesso e scoppia a piangere.
Sento odor di imbroglio ....



Labels:




SANDRA MILO - CIROOOOOOOOO NOOOOO

Pubblicato da FLAVIO |




Chi ha un pò di annetti come me sicuramente ricorda questa chicca della tv italiana.
All'epoca si parlò di atroce scherzo, ora si parla di combino con la Milo stessa per alzare l'audience. Quello che penso è l'espressione della Milo sia troppo spontanea per essere una finta. Almeno che non si voglia pensare che la Milo sia una grande attrice. ahahahahaha ahahahahaha .... ahahahahaha


Labels:




NON E' LA RAI - TRUFFA AL CRUCIVERBA

Pubblicato da FLAVIO |




Natale 1991 - Durante il mitico programma "Non è la rai" una concorrente da casa risponde ad una domanda del " cruciverbone" in modo esatto.
L'unico problema è che la conduttrice, Enrica Bonaccorti non aveva formulato alcuna domanda.
Incazzatura solenne da parte della presentatrice e imbarazzo dela concorrente.
Il filmato, tra le altre cose presenta una curiosità : vallette addette al cruciverba Antonella Elia e Miriana Trevisan all'epoca credo poco più che 15enni, Doppio motivo per guardare il filmato








PUBBLICITA' PROGRESSO

Pubblicato da FLAVIO |



Labels: ,




Così come mi è arrivata via mail io ve la giro ... stiamo parlando di un paese che tra pochi mesi ospiterà le olimpiadi ... NO COMMENT !!!!

Le immagini che seguono sono estremamente dure
, però riteniamo doveroso mostrarle, perché fatti così gravi non devono passare inosservati. Il mondo deve sapere, la gente deve essere informata di quanto accade in Cina, di come possa disumanamente divenire normalità il disprezzo per la vita.





Una bimba appena nata giace morta sotto il bordo del marciapiedi, nella totale indifferenza di coloro che passano.
La piccina è solo un'altra vittima della politica crudele del governo cinese che pone il limite massimo di un solo figlio nelle città (due nelle zone rurali), con aborto obbligatorio.
Nel corso della giornata, la gente passa ignorando il bebè.
Automobili e biciclette passano schizzando fango sul cadaverino.





Di quelli che passano, solo pochi prestano attenzione.

La neonata fa parte delle oltre 1000 bambine abbandonate appena nate ogni anno, in conseguenza della politica del governo cinese.
L'unica persona che ha cercato di aiutare questa bambina ha dichiarato:
'Credo che stesse già per morire, tuttavia era ancora calda e perdeva sangue dalle narici'.
Questa signora ha chiamato l'Emergenza però non è arrivato nessuno.




'Il bebè stava vicino agli uffici fiscali del governo e molte persone passavano ma nessuno faceva nulla... Ho scattato queste foto perché era una cosa terribile...'
'I poliziotti, quando sono arrivati, sembravano preoccuparsi più per le mie foto che non per la piccina...'


In Cina, molti ritengono che le bambine siano spazzatura.
Il governo della Cina, il paese più popoloso del mondo con 1,3 miliardi di persone, ha imposto la sua politica di restrizione della natalità nel 1979.
I metodi usati però causano orrore e sofferenza: i cittadini, per il terrore di essere scoperti dal governo, uccidono o abbandonano i propri neonati.
Ufficialmente, il governo condanna l'uso della forza e della crudeltà per controllare le nascite; però, nella pratica quotidiana, gli incaricati del controllo subiscono tali pressioni allo scopo di limitare la natalità, che formano dei veri e propri 'squadroni dell'aborto'. Questi squadroni catturano le donne 'illegalmente incinte' e le tengono in carcere finché non si rassegnano a sottoporsi all'aborto.
In caso contrario, i figli 'nati illegalmente' non hanno diritto alle cure mediche, all'istruzione, né ad alcuna altra assistenza sociale. Molti padri vendono i propri 'figli illegali' ad altre coppie, per evitare il castigo del governo cinese.
Essendo di gran lunga preferito il figlio maschio, le bambine rappresentano le principali vittime della limitazione delle nascite.
Normalmente le ragazze continuano a vivere con la famiglia dopo del matrimonio e ciò le rende un vero e proprio un peso.
Nelle regioni rurali si permette un secondo figlio, ma se anche il secondo è una femmina, la cosa rappresenta un disastro per la famiglia.
Secondo i dati delle statistiche ufficiali, il 97,5% degli aborti è rappresentato da feti femminili.
Il risultato è un forte squilibrio di proporzioni fra popolazione masch ile e femminile. Milioni di uomini non possono sposarsi, da ciò consegue il traffico di donne.
L'aborto selezionato per sesso sarebbe proibito dalla legge, però è prassi comune corrompere gli addetti per ottenere un'ecografia dalla quale conoscere il sesso del nascituro.
Le bambine che sopravvivono finiscono in precari orfanatrofi.
Il governo cinese insiste con la sua politica di limitare le nascite e ignora il problema della discriminazione contro le bambine.


Alla fine, un uomo raccolse il corpo della bambina, lo mise in una scatola e lo gettò nel bidone della spazzatura.


Labels:




MIKE E LA CONCORRENTE SCORRETTA

Pubblicato da FLAVIO |



Chi di voi non ricorda Telemike ? Mitico gioco degli anni 80/90 condotto dall'inesauribile Mike.
Se pensate che sono passati 20 anni e lui è ancora lì che saltella ...
In questa imperdibile clip troviamo il ns ormai scafato presentatore alle prese con una concorrente piena zeppa di bigliettini ... ahi ahi ahi ...


Labels:




COSA AVETE CAPITO ?

Pubblicato da FLAVIO |




Maliziosetti che non siete altro ;-)


Labels:




GARLASCO - IL MISTERO ESTIVO 2007

Pubblicato da FLAVIO |




Ammettiamolo, una volta per tutte.
All'inizio era solo l'ennesimo caso del delitto estivo.
Ogni anno ne abbiamo uno, e la nostra attenzione stava per scivolare via di fronte all'ennesima ragazza massacrata all'interno di casa.
Poi però la storia ha cominciato a farsi interessante e qualcosa dentro di noi si è mosso ....
Quando gli inquirenti hanno cominciato a brancolare nel buio e davanti casa della vittima sono comparse due gemelle volontarie future veline il nostro cervello ha dato una scossa immensa e il nostro cuore ha urlato : " SONO STATE LORO "
Perchè chi se non un freddo assassino ancora prima dei funerali può truccarsi e vestirsi per andare a sorridere di fronte ai fotografi ?
Riguardo il principale indagato poco c'è da dire ... Una persona quasi invisibile di cui nessuno sa nulla. Nessun amico, nessuna conoscenza,nessuna frequentazione.
Di lui sappiamo solo che o è vittima di una trappola o è un feroce assassino nonchè lucido attore.
Può quella bella faccettina d'angelo aver ucciso una ragazza a sangue freddo?
E poi, sopprattutto, perchè?
Si disse al tempo che forse lei sapeva qualcosa che non avrebbe mai dovuto sapere ... isomma, sembra che tra lui e il suo migliore amico ci fosse del tenero ... Basterebbe a far commetter un omicidio ?
Quello che so è che passata la moda è sceso il silenzio ...
Che fine hanno fatto le cugine ?
E Alberto ?
Si saprà mai la verità ?
Ai posteri l'ardua sentenza


Labels: ,




COSE CARINE DAL WEB

Pubblicato da FLAVIO |




VIDEO RECUPERATO DA YOUTUBE ... TRA POCO MI AMMAZZO CADENDO DALLA SEDIA PER LE RISATE !!!


Labels:




NICKNAME ... QUESTO CONOSCIUTO

Pubblicato da FLAVIO |


Il mondo di internet è strapieno di siti e tutti i siti sono accomunati da un'unica cosa.
Per accedrvi bisogna registrarsi e per registrarsi bisogna trovare un nickname.
Poco tempo fa mi contatta un ragazzo su msn per essere aiutato a trovare un nick adatto per un sito di condivisione foto.
Perchè il secondo problema dopo aver trovato il nome è che spesso il nick che hai scelto è già stato utilizzato da qualcun'altro. E allora fai nuovamente la circumnavigazione del tuo cervello alla ricerca di un altro nick.
E devi sperare che il sito interessato non sia nel pallone perchè se il sistema di controllo nick salta continuerà a darti " nick già esistente ".
Poco più di un mese fa ho tentato la registrazione su youtube ...
Sono arrivato al limite dell'esasperazione e dopo 20/30 tentativi ho provato a scegliere un nick come edrftgyhujikolp oppure zsxdcfvgbhnjmk .... Ebbene ... già esistenti anche quelli.
A quel punto ho capito che il sistema era impazzito e ho rinunciato.
La scelta di un nick spesso è importante perchè deve attirare l'attenzione e spiegare anche qualcosa di te.
I miei nick sono cambiati nel tempo.
Appena cominciato a navigare ho adottato il nick icarus1976 ... era il primo sito a cui mi registravo e si chiamava miodiario. Migliaia di diari salvati in rete sotto il dominio di jumpy. Ho anche conosciuto un ragazzetto molto carino, che ovviamente però mi ha dato 2 di picche.
Poi il sito è scomparso, e con lui anni delle vite di migliaia di ragazzi da tutta italia.
Poi il mio nick è diventato ovunque tarantoladafrica, diavolocustode, piccolo nemo, poi orozekkino,verofalso,rossorelativo e infine ultimamente potete trovarmi ovunque come pupazzodineve ...
E voi ? A quel nick siete più affezionati ? e quale nick legato a quale sito vi porta dei bei ricordi ?
Scrivetemi.






TEBALDO

Pubblicato da FLAVIO |


Lui è Tebaldo ... il mio compagno di vita dell'ultimo anno. E spero dei prossimi 30. In realtà il mio animale domestico doveva essere una gatta che avrei chiamato Ghianda , solo che lei ha trovato una famiglia prima di incontrare me e allora mi sono imbattuto in questa palla di pelo bianco e rosso.
Tebaldo, il cui nome viene storpiato nelle maniere più fantasiose ( Teby, Baldo, Duccio Tebo ) è un gatto estremamente intelligente e sensibile e molto coccolone ( quando pare a lui ).
Chi non ha un animale domestico non riesce a rendersi conto che un aniamale può veramente cambiarti la vita e che col passare del tempo un gatto ( così come un cane, un criceto, un coniglio o simili ) diventa a tutti gli effetti come tuo figlio.
Tebaldo è un nome preso da Romeo e Giulietta ed è uno dei cosidetti personaggi minori, ma senza di lui addio storia ....
Non sapevo proprio che nome scegliere e così ho lasciato che la mia fantasia spaziasse.
Ed ecco qui il mio super tesorino !!!


Labels:




ME STESSO

Pubblicato da FLAVIO |



QUESTO SONO IO, ALCUNI GIA' MI CONOSCONO ALTRI MI VEDONO PER LA PRIMA VOLTA.
HO 31 ANNI, SONO NATO IN PROVINCIA DI TORINO VIVO SOLO CON IL MIO GATTO CHE SI CHIAMA TEBALDO E ATTUALMENTE LAVORO PART TIME COME PORTIERE NEL PALAZZO IN CUI ABITO. NON SONO FIDANZATO E NON VOGLIO UNA STORIA.
QUESTO A GRANDI LINEE SONO IO.


Labels:




Cerca nel blog

Online da
giorni!
Preleva

ETICHETTE

COMMENTI PIU' RECENTI