TANTI AUGURI GIOVANNI

Pubblicato da FLAVIO |


Esistono persone, soprattutto nella vita virtule che entrano nella nostra vita in punta di piedi,
o magari siamo noi che entriamo nella loro chiedendo permesso.
Così è andata con Giovanni, conosciuto nella community Netlog.
Da poche scarne battute iniziali abbiamo approfondito il nostro rapporto, permettendo a noi stessi di scoprire che dall'altra parte c'era un ottima persona.
Giovanni è un ragazzo molto tenero, educato, pieno di cultura e molto molto affettuoso.
Una persona per la quale, anche uno pigro come me ha pensato valesse la pena di sobbarcarsi 9 ore di treno in una giornata sola per riuscire a incontrarlo di persona e conoscerlo.
Affinchè questa possa possa essere una giornata speciale di gioia semplice e vera il mio abbraccio pieni di auguri va a te Giovanni, fratellino minore che non ho mai avuto.

Ti voglio bene ! Flavio


Labels:




DIARIO DI UNA MABINA DI 6 ANNI

Pubblicato da FLAVIO |


Copio e incollo da qui

Caro diario,
oggi Giovanni mi ha chiesto di essere la sua ragazza, ma siccome non so molto bene cosa voglia dire, ho pensato di scoprirlo da me, spiando mia sorella con il suo ragazzo...
Quando lui è arrivato sono andati sul divano, si sono seduti e hanno parlato per un po'... ♫ Poi lui ha spento quasi tutte le luci e ha cominciato ad abbracciarla e baciarla... Allora lei ha cominciato ad ammalarsi, perchè la sua faccia stava diventando molto strana...
Il suo ragazzo deve aver pensato la stessa cosa, perché le ha messo una mano sotto la maglietta per sentirle il cuore, ma sembrava avesse problemi a trovarlo... Io ho pensato che anche lui si stesse ammalando perché c'è stato un momento nel quale sono rimasti senza fiato...
Lui doveva aver freddo alla mano destra, perchè l'ha messa sotto la gonna di mia sorella. Allora lei è peggiorata ed ha cominciato a trascinarsi per tutto il divano... Credevo avesse la febbre perché diceva che aveva caldo e che non ce la faceva più... Allora ho scoperto la causa della malattia:
era un enorme verme che il ragazzo di mia sorella aveva dentro i pantaloni. Lui l'ha preso con la mano perché non scappasse. Quando mia sorella l'ha visto, si è spaventata moltissimo. I suoi occhi si sono ingranditi e ha detto che era il più grande che avesse mai visto.
Si è arrabbiata ed ha provato ad uccidere il verme staccandogli la testa a morsi. Poi di punto in bianco lei ha fatto un rumore strano ed ha lasciato andare il verme, immagino che l'abbia morsa...
Allora l'ha preso con tutte e 2 le mani x non farlo muovere, intanto il suo ragazzo prendeva un tubicino di gomma da una scatolina e lo metteva sopra la testa del maledetto verme, perchè non mordesse mia sorella.
Lei si è sdraiata ed ha aperto le gambe per poter fare una mossa di wrestling al verme. Il suo ragazzo l'ha aiutata a schiacciare il verme ed è iniziata una grande lotta. Lei ha cominciato a saltare e ad urlare come una matta e per poco non hanno rotto il divano...
Immagino che volessero ucciderlo...
Dopo un po' hanno smesso di muoversi e hanno sospirato perché erano molto stanchi per la gran lotta. Il ragazzo si è alzato. Erano sicuri di aver ucciso il verme... Io sapevo che era morto, perché dondolava immobile. Mia sorella e il suo ragazzo erano stanchi per la dura lotta, allora per riposarsi hanno cominciato a coccolarsi... ma il verme non era morto!!!
Era vivo!!! Ed è saltato fuori di nuovo!!! Per fortuna che mia sorella lo ha visto e l'ha attaccato, aiutata dal suo ragazzo. Questa volta mia sorella ha provato ad ucciderlo sedendoglisi sopra...
Dopo una manciata di minuti l'hanno ucciso. Questa volta era morto per davvero, perchè il ragazzo ha buttato la pelle nel WC...
Questa storia del fidanzato è veramente molto pericolosa... dirò a Giovanni di NO!!!


Labels:




Il grande e conosciuto portale Wikio ha indetto un concorso a premi e vi permette di partecipare gratuitamente all'estrazione di un i-phone

Non dovete far altro che iscrivervi qui  

E  sperare nella fortuna.

Il concorso scade il 16 luglio.


In bocca al lupo


Labels: ,




QUALCUNO DICA A QUEST'UOMO ...

Pubblicato da FLAVIO |


Che le parole sono d'argento, il silenzio è d'oro.

Solo una parola per quest'uomo : VERGOGNA !


Labels: , ,




FACCIO AMMENDA

Pubblicato da FLAVIO |



Può capitare a volte che pur essendo consci di una cosa questa sfugga di mente.
Come un compleanno di una persona cara.
Gli fai gli auguri su msn ma dimentichi di scriverci un blog. E poi all'improvviso più di una settimana dopo vieni illuminato sulla via di Damasco e ti rendi conto che ....
Cazzo ! Me ne sono dimenticato !
E allora pensi a te stesso nella situazione dell'altro, e pensi che al posto suo avresti fatto il diavolo a 4, pestando i piedi e tirando morsi fino a farlo sanguinare.
E invece no, tutto è proseguito come sempre, nessun accenno ad un post mai scritto.
Forse alcune persone non vengono prese in considerazione dal cervello per queste cose perchè le diamo per scontate.
Mi spiace di essermi dimenticato di scrivere un post per il tuo compleanno Alex.

Ti ringrazio per tutto quello che fai per me, per sopportarmi nei miei peggiori momenti, per la pazienza che dimostri nell'aiutarmi a fare le cose.

Grazie infinitamente di tutto, e anche se in ritardo ... Buon compleanno !



p.s. Hai visto che bella immagine glitterata che ho messo per chiedere scusa ?


Labels: ,




EUROPEI 2008

Pubblicato da FLAVIO |


Buon lunedì miei cari,
passato un buon week end ?
Com'è andata ieri sera ? Quanti/e di voi erano attaccati/e alla televisione
a guardare la partita ?
Quanti si sono incazzati e quanti invece, come me hanno gioito ?
Lasciatemelo dire : Finalmente ! Non se ne poteva più di questi bamboccioni milionari che corrono dietro un pallone osannati e venerati.
Ma è un lavoro indossare un paio di pantaloncini e sgambettare ?
Ma soprattutto dove finisce durante la partite l'Italia dei morti sul lavoro,
l'Italia dei disoccupati, l'Italia del " non arrivo alla fine del mese " ?
Perchè trovo alquanto perferso il meccanismo mentale per cui chi arriva a fine mese con i debiti si mette a tifare, gioire, fremere per 11 coglioncelli che non sanno neanche l'italiano che in 90 minuti guadagnano quanto tutti gli italiani in una vita.
Lo sport dovrebbe essere sport, non business.
Apprezzo molto di più un ginnasta o un canoista o uno schermidoro che si fanno un culo grande come una casa e vengono pagati poco nulla.
Ma i calciatori, santo cielo, vi prego rinsavite. Proprio non posso capirlo.
E poi. Tutti contro Donadoni.
Ma che c'entra l'allenatore ?
Una persona che viene strapagata per tirare una palla in una rete ha bisogno di una baby-sitter che gli dica come deve fare ?
Vuole forse una piantina del campo ? E le frecce direzionali le segnamo in rosso o in blu ?
Così uno a metà campo si ferma e legge le istruzioni di papà allenatore.
Impossessati della palla
muovi il piedino
sposta la palla con il piedi
fai attenzione a tutti quelli con una maglia con colore diverso dal tuo, sono cattivi
E così fino in fondo

Ma per piacere, abbiate un minimo di cervello e di testa.
Sei un giocatore. Devi fare gol.
Non lo fai ? Torza a zappare la terra !


Labels: , ,




TANTI AUGURI GIANLUCA

Pubblicato da FLAVIO |



Giugno e Luglio preparatevi perchè ci saranno auguri a gogò.
Ma posso io esimermi da fare gli auguri ad un simpaticissimo neo ventenne ?
Assolutamente no.
Da questo momento a chi ti chiede : " Quanti anni hai ? " la tua lingua incespicherà un momentino, ma conoscendoti sorriderai come solo tu sai fare e risponderai beato : 20
Anche in luoghi ameni e atti alla cazzeggiatura più sfrenata a volta capita di trovare persone con un ottimo cervello funzionante e pensante come Gianluca.
E allora caro, da questo mio blog ti arrivino i più sinceri e migliori auguri per uno splendido compleanno.
Perchè 20 anni si festeggiano una volta sola.


Labels:




TANTI AUGURI FRANCESCO

Pubblicato da FLAVIO |



Ci sono persone che entrano nella nostra vita in punta di piedi,
e ci camminano accanto sempre silenziosamente.
Non hai bisogno di voltarti come Orfeo a controllare che ci siano
seppure nel loro silenzio sai che ci sono.
Che magari hanno mille cose da fare, che magari hanno 1000 impegni
Ma che quando li chiami, sono pronti a risponderti ed ascoltarti.
Una di queste persone è entrata nella mia vita un anno fa ,
tipica dimostrazione che dentro un bel corpo può esserci un ottimo cervello.
Perchè io sono persona di gusti difficili,
e dietro l'immagine assolutamente frivola ho anche dei validi argomenti.
E non mi basta che l'altra persona abbia un bel corpo o un bel faccino.
Francesco ha tutto ... cultura, grazia, gentilezza.
E oggi per lui è un giorno speciale perchè compie gli anni.
Che ci siano altri 1000 di questi giorni Francesco.
Tanti auguri di buon compleanno.

Flavio


Labels:




MATURITA' CHOC - TERREMOTO RICORSI

Pubblicato da FLAVIO |


Complimentoni al ministro della publica istruzione ....
complimenti al governo !
Ci siamo nuovamente distinti.
Dopo lo scivolone su Montale anche la seconda prova contiene errori madornali.
E si annunciano ricorsi.
Il codacons chiede la promozione immediata di tutti i candidati o la votazione massima
consentita alle prime due prove .
" Comunque sarebbero date dopo il ricorso al TAR , tanto vale darle subito "
Ma cosa è successo ?
Nella versione di gerco mancava un avverbio, senza il quale la comprensione del testo risultava impossibile e negli istituti tecninci la prova di inglese era piena zeppa di errori di ortografia e vi era l'assoluta mancanza del genitivo sassone.
Insomma, il governo brilla di inventiva e professionalità anche nelle piccoole cose di ogni giorno.
L'ultima possibilità è far ripetere la prova.
Ovviamente la ripetizione non sarebbe priva di costi, che andrebbero però, secondo l'articolo 28 della costituzione a carico dei funzionari che hanno diramato le prove.Prima ho scritto povera Italia, ora scrivo, poverissima Italia !


Labels: ,




TEMI DI MATURITA'

Pubblicato da FLAVIO |



Come tutti sappiamo è stato tempo di esmai di maturità, e mercoledì si è svolta la prima prova scritta.
La consueta prova di italiano.
Ed ecco che il ministero inciampa su una questione di cultura generale dando il cattivo esempio ai maturandi.
L'errore che da scandalo e proprio nella traccia di letteratura e riguarda Montale con la sua
" Ripenso il tuo sorriso "

Ripenso il tuo sorriso, ed è per me un'acqua limpida/scorta per avventura tra le petraie d'un greto,/esiguo specchio in cui guardi un'ellera i suoi corimbi;/e su tutto l'abbraccio di un bianco cielo quieto.

Codesto è il mio ricordo; non saprei dire, o lontano,/se dal tuo volto si esprime libera un'anima ingenua,/o vero tu sei dei raminghi che il male del mondo estenua/e recano il loro soffrire con sé come un talismano.

Ma questo posso dirti, che la tua pensata effigie/sommerge i crucci estrosi in un'ondata di calma,/e che il tuo aspetto s'insinua nella memoria grigia/schietto come la cima di una giovinetta palma...


La traccia richiedeva :
"Sviluppa con osservazioni originali, anche con riferimento ad altri testi dello stesso poeta e/o a opere letterarie e artistiche di varie epoche, il tema del ruolo salvifico e consolatorio della figura femminile. In alternativa inquadra la lirica e l’opera di Montale nel contesto storico-letterario del tempo".

Ora, caro ministro della publica istruzione, come fanno i maturandi ad allacciare il ruolo salvifico della donna con questa poesia che con le donne non c'entra assolutamente nulla ?
Ora, io capisco che in piena visione fascisto-cattolica l'idea che un uomo potesse scrivere una poesia per un altro uomo risulta cosa alquanto ostica, però mi spiace farla tracollare dalla sedia,
ma questo è proprio il caso specifico.
Montale dedicò questa poesia al ballerino russo Baris Kniaseff che era un suo grande amico.
Ovviamente non c'è nulla di omosessuale o ambiguo in questa poesia del sommo poeta,
ma da qui ad accostare questa poesia con la figura femminile di strada ne passa.
Che dice ministro, perchè non torna a scuola a studiare un pochettino e guadagnarsi il diploma ?
Mi sembra che lei la storia della letteratura la ignori di netto.

Povera Italia !


Labels: ,




5 X 1000

Pubblicato da FLAVIO |


Per il 2008 scegli arcigay per il 5x1000, per far partire un numero unico nazionale di denuncia delle discriminazioni e di assistenza e per continuare la campagna nazionale contro l'omofobia da poco partita.
Tutte le informazioni sulla campagna e su come sono impiegati i fondi del 5x1000 del 2006 e 2007 sono disponibili all'indirizzo www.arcigay.it/5x1000

Per devolvere il proprio 5x1000 ad arcicgy è sufficiente firmare e scrivere il codice fiscale dell'associazione ( 92017780377 ) nello spazio predisposto dell'apposita scheda da allegare alla dichiarazione dei redditi ( modello 730, Unico ) o da portare in posta o in banca ( modello Cud ).

Donare il 5x1000 non costa nulla. Anche se non si hanno redditi è importante dare un'indicazione perchè contribuisce alla ripartizione dei fondi alle associazioni.
In questo anche chi non ha un reddito, senza nessuno sforzo e senza costo, può contribuire !
Non c'è bisogno di scrivere Arcygay. E' sufficiente il codice fiscale.

5x1000 ad Arcygay
Un piccolo gesto per una lotta importante.
semplice, immediato e non costa nulla



L'AUTORE DEL BLOG ADERISCE ALLA CAMPAGNA DI DIFFUSIONE DEL MESSAGGIO PER LIBERA SCELTA VOLONTARIA, SENZA PERCEPIRE NESSUN TIPO DI GUADAGNO DALLE DONAZIONI RICEVUTE DALL'ASSOCIAZIONE.


Labels:




MUSICA E PAROLE

Pubblicato da FLAVIO |


Ciao Dany,
stasera ho deciso di scriverti,
e di farlo da questo diario virtuale che non avrai mai modo di leggere.
Mi piacerebbe dirti che sto scrivendo di getto, ma sai che non racconto mai bugie.
Questa lettera mi frulla in testa da giorni .. e da notti
E proprio come l'ho sognata stanotte voglio fermarla su questo foglio virtuale.
Sono 2 anni .... due anni da quando ci siamo incontrati la prima volta .....
Sesso, doveva essere solo sesso, tra quelle tue braccia ...
e invece fu altro, molto altro.
Sentimenti che si ingarbugliano,
cuore che batte,
respiro regolare
Sonno.
Unico uomo tra le cui braccia io sia mai riuscito a dormire
senza sentirmi piccolo e indifeso
senza sentirmi violato.

E poi all'improvviso, sei arrivato tu
non so chi l'ha deciso, m'hai preso sempre più



E tutte le domeniche diventarono appuntamento fisso
con le tue labbra su cui perdersi
con le tue braccia tra cui addormentarsi
e tutti giorni iniziavano e finivano
con un sms

Posso affermare che per un attimo sono stato felice,
almeno una volta nella vita.

Ogni volta che ci staccavamo mi sentivo morire,
ma nulla poteva supplire la vita che sentivo scorrere nelle mie vene
quando ti stavo accanto.

Poi un giorno abbiamo deciso di regolarizzare la nostra relazione
ricordi ?
Era una troppo calda domenica di settembre
Abbiamo camminato per le vie di Torino,
camminato e parlato, parlato e camminato.

Ti ho parlato di me
come se ti conoscessi da una vita
Sul tavolo dei discorsi la mia infanzia
le violenze subite da mio padre
il mio sentirmi prigioniero in una relazione
il mio " male di vivere "

Dopo quell'incontro le cose sono cambiate
abbiamo capito che non avrebbe potuto funzionare
perchè non provavi ancora amore
e fare sesso ti faceva sentire colpevole
" Ogni volta che ti tocco, ho paura di farti del male di nuovo "
Le magiche parole che aspettavo da una vita le hai pronunciate al buio di una stanza.

Insieme a te ci stavo meglio
e più ti penso e pi ti voglio
Tutto il casino fatto per averti
per questo amore che era un frutto acerbo
e adesso che ti voglio bene io ti perdo


Quel giorno abbiamo deciso insieme
il mio cuore avrebbe voluto smettere di battere
il mio sangue di pulsare nelle vene
l'ossigeno di arrivare ai polmoni.
Mi hai detto che preferivi andartene.

Perchè da me si và soltanto via


Non ho voluto oppormi,
per non imprigionarti in una storia senza futuro

Ci siamo rivisti molte volte
abbiamo cercato quell'intimità perduta
ho dormito altre centinaia di volte tra le tue braccia
solo coccole, niente sesso
niente amore
solo carezze e baci
perduto nel tuo cullare.

Nelle tue braccia ho continuato a sentirmi vivo
Nei tuoi messaggi ho continuato a cercare e trovare le speranze.

Speranze non ancora sopite
anche ora che tu continui a convivere con un uomo che presto morirà
lasciandoti un vuoto incolmabile
Mi hai parlato di lui centinaia di volte.
Amore mai sfociato
amicizia incrollabile
malattia che distrugge e porta verso la fine

Quando lui smetterà di vivere vorrei essere lì con te e fermare i tuoi singhiozzi
aiutarti a ri-riempire quella casa
ricostruire ...
Non ci sarò Dany ....
Così abbiamo deciso insieme ad ogni incontro.

A ogni incontro sempre le solite promesse
Ci sentiamo ...
ti chiamo ...
ci vediamo ...
tornerò ...


No, amore no
Io non ci sto
O ritorni o resti lì
Non vivo più
Non sogno più
Ho paura aiutami
Amore non ti credo più
Ogni volta che vai via
Mi giuri che è l'ultima
Preferisco dirti addio



Credo che nessuno potrà mai più prendere il tuo posto
tu non leggerai mai questa lettera
non farò nulla affinchè tu sappia.

Mi siederò in silenzio
a rimirare l'impronta indelebile ... che hai lasciato nel mio cuore.






Ti voglio bene ... Ora e per sempre.

Flavio


Labels:




HO IMPARATO

Pubblicato da FLAVIO |


Ho imparato... che nessuno è perfetto...

Finché non ti innamori.


Ho imparato... che la vita è dura...

Ma io di più!!!


Ho imparato...

che le opportunità non vanno mai perse.


Quelle che lasci andare tu...

le prende qualcun altro.


Ho imparato...

che quando serbi rancore e amarezza la felicità va da un'altra parte.


Ho imparato...

Che bisognerebbe sempre usare parole buone, perché domani forse si dovranno rimangiare.


Ho imparato...

che un sorriso è un modo economico per migliorare il tuo aspetto.


Ho imparato...

che non posso scegliere come mi sento... Ma posso sempre farci qualcosa.


Ho imparato... che

quando tuo figlio appena nato tiene il tuo dito nel suo piccolo pugno... ti ha agganciato per la vita.


Ho imparato... che tutti

vogliono vivere in cima alla montagna.....Ma tutta la felicità e la crescita avvengono mentre la scali.


Ho imparato...

che bisogna godersi il viaggio e non pensare solo alla meta.


Ho imparato...

che è meglio dare consigli solo in due circostanze: quando sono richiesti e quando ne dipende la vita.


Ho imparato...

che meno tempo spreco... più cose faccio.


Labels: ,




SPAZIO GIOCO - MONTAGNE RUSSE

Pubblicato da FLAVIO |


Montagne Russe - Rollercoaster Rush


Un divertente gioco d'abilità 'ad alta quota' in cui, nei panni di un giostraio del Luna Park, dovrete far divertire al massimo i ragazzi che decideranno di fare un giro sulle Montagne Russe.
Il vostro compito sarà infatti quello di rendere la corsa dei carrelli sicura ma nello stesso il più emozionante possibile e di controllare sempre le reazioni dei passeggeri: gli smile staranno a significare che si stanno divertendo e, più loro si divertiranno, migliore sarà il giudizio sulla corsa. Inoltre, per ogni corsa andata a buon fine, ci sarà un passaparola che vi farà guadagnare sempre nuovi clienti. Se invece i passeggeri non saranno soddisfatti della corsa, o li manderete a sbattere facendoli cadere nel vuoto, nelle corse successive perderete considerazione e quindi passeggeri.

I controlli del gioco sono semplici, e basterà usare la FRECCIA destra per accelerare e la FRECCIA sinistra per frenare.
Anche le prime piste saranno facilissime da superare a pieni voti, ma già dalla ottava le cose si faranno più complicate e la vostra abilità sarà messa davvero a dura prova.




Labels:




SOSPESI

Pubblicato da FLAVIO |


Come molti di voi sanno, c'e stata un'importante riforma scolastica.
Da quest'anno è possibile per gli studenti essere promossi, bocciati oppure sospesi.
Ai miei tempi si diceva rimandati, ma tant'è, ci sfagiolano cose vecchie di mezzo secolo spacciandole per nuove cambiando solo i nomi.
E fioccano ovviamente le polemiche di genitori inviperiti per le vacanze rovinate dei propri figli.
Ora, cari genitori sulla carta ma non nella realtà, guardate i vostri figli e ditemi .... con che coraggio parlate ?
Il mio unico contatto con la realtà giovanile è data dal sito Netlog e diciamolo.
I ragazzi in piena scuola dell'obbligo sono terribili.
Ministro ? La prego. Mi rivolgo a lei, faccia qualcosa. Innanzitutto un bel corso di italiano per questi ragazzi, e poi disciplina ed educazione.
Stamattina mi trovo a transitare sul profilo di questo 16 enne.




Nella sua descrizione scrive :

ella a tutti io so ANDREA sto vicino a ponte de nona(P.D.N)
a skola so na pippa e ma tayo troppo ko l amici mia a fa danni!!!!
ar monno ce sta solo ROMA porko de dio semo li meyo noi de roma
pure se io yabito affianko alle popolari ma sgaro xke campo ko li peggio criminali de P.D.N
(P.D.N) & (T.B.M) komannano su roma!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
DIGOS BOIA
S.P.Q.R SPARA E ER MONNO MPARA


Ora a me piacerebbe sapere l'esito dell'anno scolastico.
Promosso ? Sospeso ? Bocciato ?
Signor ministro questo ragazzo ha 16 anni, questo vuol dire seconda superiore.
Vogliamo parlarne un attimo ?
Un ragazzo che a 16 anni non parla italiano e si fotografa con il ciuccio in bocca,
ma santo cielo, il futuro dell'Italia è in queste mani ?
I futuri medici, architetti, avvocati, lavoratori sono questi ?
Quando sarò vecchio e dovrò essere curato da chi vado ? Da uno di questi ?
Mi spiace dirlo, ma preferisco morire ...
E signori genitori. Mentre vostro figlio si fotografa allo specchio nudo col ciuccio in bocca, voi cosa fate ? dormite ? Guardate la televisione ?
Quando vostro figlio dimostra di non sapere parlare l'italiano e scriverlo tantomeno, non vi ponete dei dubbi ?
E quando a scuola sospendono il giudizio voi levate gli scudi attaccando la scuola ?
Ma il vostro ruolo di genitori dov'è ?
Siamo seri e realisti una volta ogni tanto.
Una riforma della scuola si ...
Ma visto che abbiamo un'emergenza rifiuti in Campania uniamo le due cose.
Tutti quest ragazzi senza futuro, in terza media blocchiamoli e poi mettiamoli a raccattare immondizia.
Ovviamente a vita.
Quella sarebbe l'unica cosa utile che possono fare nella loro vita.

Non ho parole.


Labels: , ,




SEMPLICEMENTE MADRE

Pubblicato da FLAVIO |


Tic tac ... tic tac ... tic tac

Driiin ! La svaglia suona. Giù dal letto.

Un'altra giornata ha inizio, allunghi la mano sull'altro lato e stringi quella di tuo marito che allunga la sua cercandoti.

Che bella la vita, soprattutto quando sembrava averti portato via tutto, che una brutta malattia stesse per privarti dell'uomo della tua vita ...

E invece a sorpresa la vita ti ha premiato. Sorridi e salti giù dal letto.

Prendi la bimba più piccola e la vesti, poi mentre tiri giù dal letto gli altri due scendi in cucina.

Caffettiera per voi, latte per la piccola e il fratellino, bollitore pronto per il the dell' altra creatura.

Tic tac ... tic tac ... tic tac

Driiin ! Il timer ti interrompe proprio mentre stai raccogliendo i libri del più grande e i giochi della più piccola.

Ragazziiiiiiiii ! Colazione ....

Risali ! Ancora da vestire. caro, ci pensi tu ? Io apparecchio.
Risposta vaga dall'altra stanza.

Ridiscendi e la bambina piange, la prendi in braccio, con l'unica mano libera apparecchi.
Prepara i tuoi libri e le verifiche che a scuola ti attendono.

Colazione, poi divisioni compiti. tuo marito porta i più grandi a scuola ed all'asilo tu la più piccola dalla baby sitter.
Ricontrolla le cartelle e gli zaini.
Libri - presenti
merenda - presente
diario - presente
compiti - fatti

Tic tac ... tic tac ... tic tac

Di nuovo in ritardo. Carica la bambina sul seggiolone dietro, saluta i bambni, saluta il marito.
Macchina , traffico rumori, pensieri.
Rosso ... verde ... clacson ! un attimo, ho visto !
Fermati in edicola, il posto non c'è. Doppia fila
E quando ritorni trovi chi ti insulta

Risali, altro traffico.

Tardi. sempre più tardi.

Arrivi al pelo. Prendi la borsa dal sedile accanto, scendi dall'auto. Allarme.
Entra, la sala professori ti guarda come se fossi un aliena.
Di ritorno dopo un lungo perdiodo di assenza.
Come se lottare contro il cancro di tuo marito ti avesse divertito.
Sei già stanca. saluti. sorrisi gelidi.
Classe, appello

Tic tac ... tic tac ... tic tac ...
Prima campanella ... alunni sempre più ingovernabili
urla, strepitii, cellulari, piedi sul tavolo

Impotenza di fronte a genitori che ti danno la colpa.
Supplenza. e poi ancora laboratorio con gli allievi.

Tic tac ... tic tac ... tic tac

Driiiin ! Campanella
Secondo intervallo.

Ma la tua mente non si ferma.
Per domani, compleanno della piccola, è tutto pronto.
Regalo - fatto
torta - prenotata
inviti - spediti

Altra ora ... altri alllievi.
Altri cellulari, altri piedi sul tavolo, altre urla, altri genitori che ti daranno la colpa.

Ma ci sei quasi ....

Tic tac ... tic tac ... tic tac

Ultima ora, scendi le scale, accendi il cellulare.

Tic tac ... tic tac ... tic tac ...

Driiin ! Tuo marito.

" dov'è la bambina ? " - " dalla baby sitter , l'ho portata stamattina ..... "

E nello stomaco un calcio ....

Tic tac ... tic tac ... tic tac ....

REWIND

La bambina ... baby sitter .... oddio no !!! molla tutto, corri ... corri !!!

Urla ! la bambina .. è in macchina .... no ! Non può essere .....

Antifurto .... apri la portiera ... di tua figlia ormai non c'è più traccia, al suo posto solo un corpo senza più fiato nè vita ... noooooooooooooooo !

Salvatela, salvatela vi prego ! ma 5 ore in una macchina a 2 anni sono troppi ...

118 ... ambulanza.

Tic tac ... tic tac ... tic tac

Il megafono urla il vostro nome

La testa del medico si piega in avanti, gli occhi bassi ...

La tua bambina non c'è più ....

Ad un giorno dal suo compleanno dimenticata in macchina

Piangi ! Crolla ! Disperati ! Ne hai diritto !

Da oggi per tutti sei solo una madre assassina ...




Per me continui ad essere .... semplicemente madre


Labels:





Esistono, ahinoi, persone che guadagnano un sacco di soldi facendo nulla.
Tanto ahinoi però non lo posso dire visto che moltissimi italiani seguono le loro gesta.
Non sto parlando di quegli undici pirlotti che corrono dietro un pallone, di cui mi occuperò più avanti ma dei personaggi televisivi.
Ora, che possano esistere programmi come il Grande Fratello,
Buona Domenica e Uomini e Donne ci può anche stare, ma che all'interno di questi programmi ci siano personaggi perfettamente inutili molto bene non mi sta più.
Ma, c'è sempre il rovescio della medaglia, perchè tra gossip e leggende metropolitane a volte questi personaggi hanno il potere di farci sorridere.
E questa settimana è toccato a Karina Cascella.
Chi è costei ? Vi starete chiedendo in coro.
La risposta è : opinionista.
L'opinionista per chi non lo sapesse è una figura di spicco nelle moderne trasmissioni televisive.
Orquando c'è la necessità di inserire tra il cast una persona che non sa fare assolutamente nulla,
ma è parente o amante di uno dei produttori, le si studia un ruolo ad arte in cui è necessario saper far tutto e niente, l'opinionista appunto.
La trasmissione " Uomini e donne " è dotata di ben due opinionisti,
Gianni Sperti, che fin quando è stato il marito di Paola Barale più che per il proprio lavoro di ballerino era conosciuto più come " marito della Barale ".
Quando la Barale l'ha mollato è diventato famoso per essere " l'ex della Barale "
E infine non riuscendo più a collocarlo altrove lo hanno messo a fare
l'opinionista a " uomini e donne ".
Il tutto insieme ad una donna senza arte ne parte di nome Karina Cascella.
Il ruolo di questa donna all'interno del programma è dileggiare chiunque
si presenti criticando abbigliamenti, modi di fare e modi di parlare.
Come se lei fosse un'esperta in materia.
Io vi consiglio di guardarla 5 minuti se volete avere nauesea per il resto della giornata.
Ma dicevamo, la nostra cara opinionista questa settimana è stata
al centro di un misterioso giallo.
Il giallo del vibratore incastrato.
Sembra infatti che la donna si sia presentata al pronto soccorso non solo con evidenti segni di frustate ma anche con un problema ben più grave : Un vibratore che non voleva uscire.
Immediatamente il suo sito ufficiale ha smentito la notizia e le indiscrezioni si sono fermate all'istante.
Nessuna notizia infatti, su che tipo di vibratore fosse, e dove quest'ultimo si sia incastrato.
Certo se la notizia dovesse essere in qualche modo confermata farebbe tremare l'intera Cinecittà.
E preferisco non sapere i grandi registi come Fellini & C. cosa potrebbero pensare della patria del cinema trasformata in un bordello di alta lega.
Certo, tutti noi al pensiero di Karina che finalmente ha buoni motivi di urlare
( certo un vibratore incastrato bene non fa ) abbiamo sorriso di gusto.
Che sia questa la sua utilità ? Farci ridere delle sue disgrazie ?


Labels:




HO VOGLIA DI DOLCI

Pubblicato da FLAVIO |


" Stavo preparando un caffè, quando due ragazzi mi hanno chiesto se potevano comprare dei dolci "
Inizia così il racconto di una cameriera notturna di un drugstore dell'Arizona.
Drugstore balzato agli onori della cronaca di tutta America proprio per i due avventori
di cui la ragazza parla.
Infatti, i due ragazzotti, molto educati e molto diligenti erano completamente nudi.
Si sono aggirati come normali clienti, hanno scelto ciò che volevano acquistare poi si sono presentati alla cassa per pagare.
" All'inizio ero talmente presa dal lavoro che non me ne sono neanche accorta ,
poi senza scandalizzarmi gli ho solo ricordato che
tutto ciò che toccavano andava comprato ".
L'allegra nottata sarebbe finita lì, non fosse che tutta la scena è stata ripresa dalle telecamere a circuito chiuso del locale, e da lì è finita a tutti i notiziari invadendo l'America.
Nudisti ? Bravata ?
Comunque sia andata credo che abbiano rotto la monotonia del lavoro di cassiera, e poi
a giudicare dalle immagini lo spettacolo non doveva essere poi tanto malvagio.
E alla fine basta farsi un giro per youtube per rendersi conto che di queste scene ce ne sono ormai a centinaia ogni giorno.
W la libertà !


fonte video


Labels:




LESA MAESTA'

Pubblicato da FLAVIO |



Della serie, quando si perdono le buone occasioni per stare zitti.
Il principe Vittorio Emanuele spende nuove dolci parole verso il paese che, dopo uno sfracassamento di coglioni ed ovaie durato 50 anni, gli ha permesso di tornare.
Visto che nella sua mega villa evidentemente si annoia tra un tuffo in piscina e l'altro,
il nostro principe si pronuncia sulle intercettazioni telefoniche e sulla rovente polemica di questi giorni.
"Non salto sulla sedia quando squilla in telefono - rivela - sono in Svizzera e qui c'è il governo federale che mi tutela. In italia non telefono più, soppeso le parole "
Infatti secondo il principe in Italia, oltre che avere il cattivo gusto di farci gli affari altrui, avremmo anche il vizio di rivoluzionare completamente le frasi intercettate facendo un collage di nostro gusto e piacimento.
E non importa se le frasi non hanno nessun doppio senso e non sono controvertibili.
Al telefono con Nicolino Narducci sua eccelenza aveva detto :
" Speriamo che ci siano delle belle bambine, così si scopa "
E in altre intercettazioni :
" La Sgrena ? Una vecchia troia " -
" I sardi ? tutti pezzi di merda "

Eh si ! La classe non è acqua !
Gentile principe, a nome del popolo italiano tutto, se l'Italia non la garba resti tranquillamente a casa sua, che l'Italia non piange la sua assenza.
Addio !


Labels: ,




GAY PRIDE - ROMA 2008

Pubblicato da FLAVIO |


E così sabato in un tripudio di luci, colori e suoni si è tenuto l'annuale sfilata del gay pride tra le vie della capitale.
Nonostante il preludio di polemiche dovute a vie e percorsi negati e al clima omofobo che attanaglia il nostro paese tutto si è svolto nel migliore dei modi e all'insegna della festa.
Ma ... come per tutte le manifestazioni c'è il toto partecipazione.
L'organizzazione assicura " Eravamo un milione di persone "
E la questura smentisce " 50 volte di meno "
Ora, che gli organizzatori gonfino le cifre è abbastanza normale, che però aumentino di 50 volte le presenze mi sembra strano.
Ora mi chiedo : Con che metodo hanno contato i partecipanti ?
Ma soprattutto chi li ha contati ?
Il nostro caro ministro alle pari opportunità ?
Visto che per lei i gay non esistono non mi meraviglierei.
O magari hanno mandato un bambino dell'asilo che conta sulle dita di una mano ?
Più probabilmente hanno contato solo quelli con il boa di struzzo e i tacchi a spillo, ignorando volutamente tutti quelli in jeans e maglietta.
Perchè ormai si sa, per giornali e telegiornali il gay pride è solo quello.
Sabato a mezzogiorno ho visto 5 minuti di tg sulla preparazione della sfilata.
Ho visto più travestiti lì che in tutta la mia vita.
Signoriiiiiiiiii ! Il pride è anche, anzi, soprattutto altro.
Smettela con questa ipocrisia e questa falsa informazione.
Ma anche voi omosessuali che vi travestite per sfilare. un pò di contegno, siate voi stessi.
il mondo vi guarda !


Labels: ,




ADDIO CADINOT !

Pubblicato da FLAVIO |



Il 23 aprile, all'età di 64 anni è morto il re dell'hard omosessuale : Jean Daniel Cadinot.
Fotografo, sceneggiatore, autore e regista dei più bei film hard a contenuto omosessuale dell'ultimo trentennio si è spento per arresto cardiaco.
Chi ha pressapoco la mia età, non può non sapere chi è.
I suoi film sono un cult tra la popolazione omosessuale.

Pellicole girate ad arte, in cui i ragazzi e il loro corpo sono messi in primo piano, ma dove nulla appare ne meccanico ne volgare.
Perchè alla fin fine, quello che permeava in maniera chiara dai film di Cadinot era la passione che gli attori stessi trasmettevano.
Personalmente Cadinot è stato l'apripista del mio sguardo sul mondo hard.
Suo infatti il primo VHS che comprai, lo ricordo ancora oggi quel " Charmant cousin " che mi fece apprezzare in maniera assoluta tutte le sue opere.
Opere in cui l'uomo è messo al centro dell'attenzione, all'interno di tutti i contesti possibili e immaginabili.
Nessun lavoro o mestiere viene escluso, nessuna classe sociale viene lasciata da parte.
Dagli sportivi agli scrittori, dagli scienziati agli studenti del college, dagli immancabili militari in carriera ai parrucchieri.
Perchè i film di Cadinot non sono mai stati un groviglio di corpi senza capo ne coda impegnati in scene ripetitive trite e ritrite, ma avevano un'anima e soprattutto una trama.
Cadinot era il proprietario della casa di produzione francese che portava il suo stesso nome ed era nato a Parigi il 10 febbraio 1944, figlio di una coppia di sarti.
A tal proposito si ricorda la sua battuta più famosa: «Loro vestivano la gente, io poi ho imparato a svestirla».
Studente dell’École des Art set Métiers, rinuncia alla carriera di pittore per scegliere quella della fotografia, largamente ispirato dalle opere di Richard Avedon.
A soli 17 anni, comincia già a lavorare sul campo, dedicandosi alla moda e alla ritrattistica, poi dal 1972 si tende verso il nudo maschile spesso di personaggi noti come lo scrittore gay Yves Navarre o i cantanti Patrick Juvet e Pascal Auriat.
Ma è dagli anni 80 che comincia la sua carriera come regista con la sua opera prima
" Tendres adolescentes " carriera che lo consacrerà
come icona gay fino al resto dei suoi giorni.
Centinaia le sue pellicole, impossibile ricordarle e citarle tutte.
A gusti prettamente personali indimenticabili
Jeau de pistes
Scout
Harem
Secrets de Famille
Sacree College
Fino al primo capitolo di Nomades
e l'ultimo " Duos de choc " destinato ad entrare nella storia come ultimo meraviglioso capitolo di un grande regista.


Labels: , , ,




Cerca nel blog

Online da
giorni!
Preleva

ETICHETTE

COMMENTI PIU' RECENTI